Servizi

Assistenza, formazione, Sensibilizzazione

Che cosa Facciamo

Le attività in cui la Cooperativa Sociale Roma Medicina è attualmente impegnata sono:

 


 

Per effettuare tali attività, la Cooperativa si avvale dei servizi e della collaborazione della Cooperativa Romamed Service e della Società Sanet Srl, partecipa inoltre alla diffusione di servizi socio-sanitari moderni ed equi, proponendo e sponsorizzando la Sanetcard.


Il-Fonendoscopio

Per facilitare la diffusione di una cultura sanitaria e sociale più moderna e vicina alle necessità del territorio, dal 1999 la Cooperativa pubblica “il Fonendoscopio”: un giornale online di informazione socio-sanitaria visitabile al sito www.ilfonendoscopio.it.


Interventi concreti di assistenza

Progetti passati e presenti

Nell’anno 2000, la Cooperativa ha realizzato il Progetto: “Assistenza ai pellegrini del 2000 e sperimentazione di nuovi modelli di assistenza sanitaria continuativa”.

Questo progetto sperimentale è stato realizzato in collaborazione con l’Assessorato per la Cura della Salute della Regione Lazio.

In questo servizio sono stati impiegati 23 medici disoccupati che hanno offerto, per tutto l’anno 2000, un servizio di Assistenza Medica Continua (H24), notturna e festiva, ai pazienti iscritti con i Medici di Medicina Generale aderenti al progetto.

Furono istituiti:

  • Quattro ambulatori, in alcune zone di Roma, collegati con i principali centri di accoglienza per i pellegrini.
  • Un call-center con 2 medici a turno, in servizio H24.

I medici avevano a disposizione telematicamente le informazioni cliniche riguardanti il paziente interessato, prese direttamente dall’archivio del medico curante, in modo tale da garantire, qualora necessario, un servizio di rispondi e vai.

Tutti i medici, sia quelli di Medicina Generale che quelli di Continuità Assistenziale che hanno partecipato al progetto, sono stati formati per l’emergenza territoriale con un corso di aggiornamento di Basic Life Support, acquisendo la certificazione BLS adulto IRC e l’attestato AMET.


Nell’anno 2001, la Cooperativa ha realizzato il Progetto: “Sociale Integrazione Sanità”.

Tale servizio consisteva nella definizione di un data-base di informazioni da condividere sia coi sistemi di assistenza domiciliare della ASL RMA, sia con i Servizi Sociali del IV Municipio del Comune di Roma.

Questa sperimentazione è riuscita a risolvere, collegando le diverse strutture socio sanitarie territoriali, la discontinuità informativa tra i diversi operatori, rendendo l’assistenza ai pazienti più fragili più tempestiva e più completa.

Il progetto si è interrotto con il furto dei computer nei locali del IV Municipio.


Dal 2001 al 2002, la Cooperativa ha operato ad un Progetto chiamato: “Seot Urbe progetto epidemiologico di osservazione territoriale”, sviluppato insieme al Prof. Massimo Santini e alla sua équipe dell’Ospedale San Filippo Neri di Roma.

Per il Progetto fu effettuata un’indagine epidemiologica sui “fattori di rischio cardiovascolari” riguardanti la fascia di popolazione laziale compresa tra i 20 e i 50 anni di età. I risultati di questo lavoro sono stati pubblicati sul supplemento del 2003 del Italian Heart Journal.


Dal 2006 al 2010, tramite la partnership con l’Istituto Tecnico Statale C. Matteucci, la Cooperativa ha dato il via al progetto regionale sperimentale: “Alternanza scuola/lavoro”.

Questa collaborazione offriva agli studenti un primo approccio al mondo del lavoro, tramite uno stage di due settimane. Il programma del tirocinio prevedeva seminari, attività di laboratorio e lo sviluppo di progetti lavorativi concordati con i Dirigenti Scolastici.

Il progetto è di nuovo attivo dall’anno 2016.


Una “best practice” evidentemente incompresa

Ospedale Virtuale

Dal febbraio 2003, la Cooperativa Roma Medicina ha realizzato un Servizio di “Ospedalizzazione domiciliare e Assistenza domiciliare integrata” denominato: OSPEDALE VIRTUALE.


nuovo_logo_ov

Il progetto si è svolto in collaborazione con la ASL RMA, con la quale è stata redatta una convenzione che è rimasta in vigore fino al 31 dicembre 2011, quando per il piano di rientro della Regione Lazio è stata bruscamente interrotta.


L’esperienza, che ha avuto la durata di nove anni, ha visti impegnati tutti i Medici di Famiglia del IV Distretto della ASL RMA, supportati dalla Cooperativa Sociale Roma Medicina Onlus nell’assistenza di oltre 1000 pazienti complicati e fragili direttamente nelle loro case.

Il progetto ha ricevuto una menzione speciale dalla Giuria del Premio Alesini nel 2005.


Uno dei risultati principali di tale esperienza è stato quello di dimostrare come sia possibile assistere a casa pazienti particolarmente complessi attraverso la condivisone delle informazioni e la collaborazione di varie professionalità, risparmiando rispetto ai ricoveri ospedalieri o in altre strutture residenziali.


Dopo la conclusione di questo Servizio, la sua naturale prosecuzione è stata quella di definire un servizio assistenziale domiciliare, più semplice ma non per questo meno efficace, chiamato Salute a casa, che nel 2014 è stato autorizzato dalla Regione Lazio.

Questo servizio a costi equi e contenuti, è oggi attivo e può essere consultato al sito: www.saluteacasa.it.


Come Aiutarci - Ridai colore alla vita 5x1000
Raccolta fondi

Fund Raising

Per poter svolgere molte delle sua attività, la Cooperativa Sociale Roma Medicina Onlus ha la necessità di reperire fondi e sovvenzioni. Per fare questo, nel corso degli anni ha proposto varie manifestazioni finalizzate.


Dal 2012, i contributi arrivati con il 5×1000 sono stati utilizzati per costruire la struttura su cui supportare le attività richieste dalla legge sulla terapia del dolore (L.38/2010), riunite in quello che si chiama Progetto Algos, per una assistenza domiciliare algologica.